Srecan Bozic Svima

RADIO BALKAUT VA IN VACANZA E TORNA IN ETERE A GENNAIO ­čÖé

uZIvAJTE!

Ringraziamo per la gentil concessione di questo meraviglioso albero di natale i nostri amici di burekeaters

Posted in Balkanate | 104 Comments

Gore Genova

Mi smo bile u Djenovi  2001 godine.

Hocemo se vratiti u Djenovi jer nista se nije promenilo.

Ne zaboravimo ni strast ni miris krvi.

Ne zaboravimo. 

6 godina nakon anti-G8 demonstracija u ovom italijanskom gradu (kada su karabinjeri ubili  Carlo Giuliani -ja i niko nije ka┼żnjen), i dalje postoje sudski procesi protiv u─Źesnika i u─Źesnica. Procesi protiv pandura su se odugovla─Źili ne bi li zastareli. Tu┼żioci (Anna Canepa i Andrea Canciani) su pak uporni u gonjenju 25 aktivista i aktivistkinja i tra┼że ogromne kazne za njih. Nikada ranije takve kazne nisu tra┼żene za one koji su u─Źestvovali u uli─Źnim borbama. Saslušanje svih svedoka je završeno a tu┼żioci sada tra┼że izme─Ĺu 6 i 16 godina zatvora, sveukupno 225 godina. Prošle nedelje je i vlada istakla zahtev za odštetu a koju bi ovih 25 osoba trebalo da plate: 2,6 miliona evra za uništavanje imovine i ugleda grada ─Éenove. Dakle, o─Źigledno je da se radi o politi─Źkom procesu kojim se ┼żele zastrašiti ljudi od u─Źestvovanja na demonstracijama.
─Éenova je bio revolt, a 25 osoba stoje pred sudom u ime 300 000 ljudi koji su demonstrirali. Svi oni su imali jean zajedni─Źki cilj: delegitimacija G8 i crvene zone oko sastanka lidera G8.
Zato ljudi sada ponovo pozivaju na demonstracije 17.novembra 2007, u znak solidarnosti sa ovih 25 ljudi. Desni─Źarksa stranka Alleanza Nazionale i policijski sindikat zahtevaju zabranu demonstracija.

 Detaljnije informacije na engleskom: http://supportolegale.org/?q=taxonomy/term/15

Posted in Generale | Comments Off on Gore Genova

Sarajevo mon amour

Jovan Divjak presenterà a Torino il suo nuovo libro "Sarajevo mon amour" 

mentre
la sottoscritta farà una figura di merda inenarrabile davanti a un
sacco di gente traducendo alla conferenza in questione… se tutto va
bene siamo rovinati!!!

 


 

Guarda il programma Invito Sarajevo, mon amour.pdf

Posted in Turin | 455 Comments

e dopo leader nel secondo matrimonio…

e dopo la morte di Lui la vedova quasi inconsolabile divenne leader di una famosa rock band e si accasò con il terzo cantante che sorride con amore in questa immagine....
Posted in Radio | 98 Comments

15 anni di Radio Blackout

Posted in Radio | 1 Comment

Buon non compleanno Maresciallo…

http://www.youtube.com/watch?v=Sy4bEvKqjgI

Posted in Balkanate | 1 Comment

Aspettando Radio Balkaut…

Martedì 11 Settembre alle h 20.30 sui 105.25 della modulazione di frequenza oppure in Streaming all'indirizzo in sovrimpressione …Torna Radio Balkaut… 

Dopo la pausa estiva riprendono le trasmissioni con la puntata nr. 228728727872 e  con le vostre affezionatissime principesse del turbo-folk..

Stay tuned!

Posted in Radio | 98 Comments

Dopo Tito, Tito…

Impressioni dal festival di teatro internazionale Eurokaz di Zagabria,
dedicato quest’anno al presidente della Jugoslavia socialista ed al controverso bilancio della sua era. Tito, tra mito politico e icona pop

Di Chiara Bonfiglioli per Osservatorio Balcani

Dopo Tito, Tito. Lo slogan coniato dai collaboratori del leader fondatore della Jugoslavia socialista dopo la sua morte, nel 1980, già dava un’idea dell’ampiezza della crisi di successione apertasi nella Federazione. Josip Broz detto Tito era per molti nati negli anni Settanta semplicemente Stari, l’anziano, una sorta di benevolo nonno che sorrideva dalle fotografie ufficiali.

Tito aveva organizzato la resistenza all’occupazione nazifascista, creato la Federazione, assicurato standard di vita elevati ed una posizione internazionale prestigiosa. Nell’immaginario comune la Jugoslavia era associata, all’epoca, con il sistema dell’autogestione e con il Movimento internazionale dei paesi Non Allineati, e non con i letali nazionalismi degli anni Novanta.


Due icone pop titine del nuovo millennio

Continue reading

Posted in Balkanate | 2 Comments

il mercato del Visto

Pubblichiamo qui di seguito un breve racconto sulla situzione dei visti in europa sudorientale, le trafile per ottenere un visto per fare anche solo una breve vacanza nella moderna e libertaria UE sono tragicomicomicamente estenuanti. Dopo una serie di prove degne delle 12 fatiche di Asterix (per gli estimatori parlo della prova in cui i nostri eroi si confrontano con la temibile burocrazia dell'impero romano, anche se qui non abbiamo l'happy end),l'aspirante turista può veder infrangersi il suo sogno di spiaggia calabrese nel vetro dell'impiegato all'ambasciata, senza che quest'ultimo debba dare necessariamente spiegazioni sul motivo del diniego… Sono tanti i siti e le organizzazioni che portano avanti una lotta contro la situazione del Visto, per segnalarli tutti servirebbe una lunga e completa linkografia. Per il momento guardatevi needvisa   e cityzen's pact e giocate al favoloso giochino dei visti….

Belgrado. Inverno. 25 dicembre, 1993. Via Kneza Miloša, 50. Le nove. Distrutto, sfinito e, dopo un'intera notte passata in coda, completamente assiderato il diciassettenne Marko, studente di Belgrado varca per la quinta volta negli ultimi due anni la soglia dell'Edificio! Sente che è il giorno fortunato, il D-Day, giorno di gioia e felicità. Il cinque è un numero fortunato…È così… Ha scoperto la formula magica per una vacanza di un mese dallo zio…Nessuna possibilità che glielo rifiutino, questa volta ha sicuramente trovato il modo per fargliela…
Un'ultima verifica:
Il passaporto…c'è!
Prova di immatricolazione alla “Houston International School of English”…c'è!
Lettera d'invito, di motivazione, del garante, dell'estratto del conto bancario…ci sono tutte!
Certificato di nascita…….. c'è!
Di cittadinanza…….. c'è!
Certificato di proprietà immobiliare…….. c'è!
Certificato d'impiego dei genitori…….. c'è!
Certificato di certificazione del certificato …….. hm…… ah , eccolo qui! C'è!
Certificato di frequenza scolastica…….. c'è!
Assicurazione …….. c'è!
Fotocopia del libretto sanitario e scolastico…….. sì!
Fotocopia del passaporto …….. sì!
Fotocopia di tutte le fotocopie, già fotocopiate due volte…….. ok! Non manca nulla! Timbrato, controfirmato!
Allo sportello, dietro 5 millimetri di spessore antisfondamento, riecco Sam. Sam il nero. Suonala, Sam! Sam non alza la testa, unicamente con il linguaggio del corpo, con la mano destra, gli fa segno di passargli il fascicolo di documenti attraverso la fessura. Li osserva, li controlla, li ispeziona, li da un'occhiata e alla fine, quando li ha guardati abbastanza, inizia la conversazione:
SAM (monotono, privo di qualsiasi intonazione): OK, I think everything is here.
MARKO (fiero): Yes. I made an effort!
SAM (con indifferenza e ancora più piatto ): As I saw, you also translated all documents into English…
MARKO: A few days ago, you told me to do that. To make an English version, too.
SAM: OK… (pausa, carica di immenso disinteresse)… OK .
MARKO (con gioia): So, I did it. And now I am here AGAIN. With all papers!!!
S A M (guardandolo per la prima volta) : What is the reason of your travelling in United States of America?!
MARKO: You can see, I'll go to one language campus for kids from Europe .
SAM: Europe?!? You said Europe?
MARKO: No! Well,..yes.., sir! East Europe…
SAM: OK…Tell me, why did you make a choice to learn it in Texas?
MARKO (scaltro, sicuro di sé, risoluto): Weeellll……. because…… e così Marko si imbarca in un monologo particolareggiato e per spiegare perché proprio l'America (la migliore, la più bella, la più perfetta, se la sognava già nella culla, e quale posto migliore per imparare l'inglese se non il Texas, Eldorado linguistico, centro del pianeta Terra, origine di tutto e luogo da cui la vita si è irradiata al resto del mondo…), tutto in stile Aska e li lupo, solo che questo lupo non deve mangiarlo ma dargli un visto, e così va per mezz'ora.
SAM: Stop! (con marcato accento statunitense, con la caratteristica accentuazione delle R nella pronuncia): Ok! Ti prošao si test! Tvoj engleski biti perfekt, sou – tebi ne trebala ta škola! Uzmi tvoj papiri nazad! NEKST! (2)
Suonala ancora, Sam!

Note:

1. "Come sono sistematicamente distrutta dagli idioti"
2. Hai superato il test! Il tuo inglese è perfetto, quindi – a che ti serve la scuola! Rieccoti le tue carte! IL PROSSIMO!

Continue reading

Posted in Balkanate | Comments Off on il mercato del Visto

Radio Balkaut mp3s

Scarica la prima parte della trasmissione di Radio Balkaut del 17 luglio 2007 con intervista a Luca Rastello 

Clicca sul microno per ascoltare… 

 

Posted in Radio | 419 Comments